Psicologo Psicoteraputa Psichiatra

...comprenderne le differenze per orientarsi al meglio

Spesso c'è molta confusione tra i non addetti ai lavori rispetto a chi siano queste tre figure e di cosa si occupano.

Ecco allora un breve articolo per spiegarne le differenze e capire a chi è possibile rivolgersi nell'ampio mondo "PSI...".

Lo PSICOLOGO ha una laurea di cinque anni in Psicologia, ha svolto un anno di tirocinio pratico e ha superato l'Esame di Stato che abilita all'esercizio della professione. 

Dovreste trovare il nome dello Psicologo a cui vi siete rivolti inserito nell'Albo degli Psicologi Sez. A dell'Ordine regionale di appartenenza.

Lo Psicologo non può prescrivere farmaci di alcun tipo perché non è un medico e non può proporre nessuna forma di Psicoterapia.

Lo Psicologo abilitato dallo Stato e iscritto all'Ordine, esercita una professione con finalità sanitarie cioè di prevenzione, diagnosi, consulenza, sostegno psicologico e riabilitazione oltre alle attività di ricerca e didattica nell'ambito della psicologia.

Lo PSICOTERAPUTA è:

- uno Psicologo (laurea quinquennale, anno di tirocinio, esame di stato) che ha conseguito la specializzazione quadriennale in Psicoterapia riconosciuta dal MIUR, effettuato altri anni di tirocinio e ricevuto una supervisione personale e clinica. 

Mentre lo Psicologo offre consulenze psicologiche o si limita ad attività di diagnosi tramite la somministrazione di test, lo Psicologo Psicoterapeuta possiede in più gli strumenti e le tecniche specifiche per intervenire sul "problema" e potenziare le risorse del cliente nella direzione del suo benessere psico-fisico.

Ci sono vari orientamenti psicoterapeutici (cognitivo-comportamentale, sistemico-relazionale, cognitivo, psicodinamico, ecc.) che hanno presupposti teorici, strumenti applicativi e durate differenti. 

Lo Psicoterapeuta, in base alle sue specifiche competenze, è in grado di trattare disagi anche gravi e/o cronici, tra cui: disturbi d'ansia, attacchi di panico, disturbi dell'umore, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbi sessuali, traumi psicologici, problematiche relazionali, emotive, disturbi del comportamento alimentare, disturbi di personalità, ecc.

Rivolgersi ad uno Psicoterapeuta non significa essere "pazzi", "malati" o "fuori di testa", ma significa fare qualcosa di molto importante per se stessi, qualcosa che lascerà il segno nella nostra vita dandoci l'impressione di non aver sprecato tempo, ma di averlo investito per il nostro miglioramento  e per la nostra crescita personale e relazionale. 

- un Medico che ha conseguito la specializzazione quadriennale in Psicoterapia riconosciuta dal MIUR, effettuato altri anni di tirocinio e ricevuto una supervisione personale e clinica oppure uno Psichiatra che può richiederne l'abilitazione.

Un medico Psicoterapeuta può somministrare farmaci nel caso in cui lo ritenga necessario per il buon esisto del trattamento.

Lo PSICHIATRA è un Medico specializzato in Psichiatria. Ha una formazione prevalentemente medico-farmacologica e tratta da un punto di vista farmacologico i disturbi psichici.

Spesso lo Psicologo Psicoterapeuta e lo Psichiatra lavorano a braccetto sul cliente nel caso in cui sia necessario un supporto farmacologico alla psicoterapia oppure quando al trattamento farmacologico puro risulta necessaria una psicoterapia.

Questa integrazione dei saperi apporta un valore aggiunto e la possibilità di fornire un intervento altamente specialistico e personalizzato.

Dott.ssa Eleonora Zoppi

Psicologa Psicoterapeuta

Tel 349.7713342

Mail eleonora.zoppi@virgilio.it